Amore / Calcio

Che fine farà quest’anno la Serie A

Incredibile quello che sta succedendo in questi giorni nei palazzi della Lega Serie A. Le squadre per mezzo dei loro rappresentanti si sono “tele”riuniti per decidere le sorti del campionato. Da quanto si è potuto capire in queste stanno nascendo due gruppi con due correnti di pensiero diametralmente opposte. Da una parte esce fuori il gruppo di Lotito e De Laurentiis che stanno mettendo a dura prova i collaboratori di Gravina e Dal Pino al fine di trovare una soluzione per portare a termine il torneo con diverse soluzioni al vaglio, mentre dall’altra parte si sta delineando una situazione introdotta con un tweet dal presidente dell’associazione italiana calciatori in cui chiedeva una sospensione delle partite e degli allenamenti. Di questa posizione anche molti presidenti delle società, sopratutto quelli che in questi giorni, a loro malgrado sono stati costretti a comunicare la positività al CoVid19 da parte dei loro tesserati. Clima veramente teso tra Agnelli e Lotito che secondo le fonti avrebbe ribadito al presidente celeste “Pensi più alla classifica che ai tuoi giocatori”.

Quali opzioni per la fine del campionato?

In questo momento le proposte sul piatto della Lega sono sostanzialmente quattro le opzioni messe sul tavolo per la conclusione del campionato anche se al momento attuale non sappiamo quale di queste opzioni sia percorribile.

OPZIONE NUMERO 1: PLAYOFF E PLAYOUT
Considerando che non ci siano più date utili per terminare il regolare ciclo delle partite la Lega vorrebbe congelare la classifica in queste posizioni, e far giocare le prime otto in uno scontro ad eliminazione diretta. Al termine della finale verrebbe assegnato il titolo.

OPZIONE NUMERO 2: NO EURO2020 E FINE CAMPIONATO A GIUGNO/LUGLIO
Questo clima di incertezza in tutta Europa riguardo al CoVid19 sta mettendo a serio rischio, oltre alla salute di tutti, anche la realizzazione di manifestazioni internazionale, come l’europeo. In questo caso si garantirebbe il continuo del ciclo delle partite, verrebbero quindi traslate nel tempo, dalla prima giornata utile, il campionato.

OPZIONE NUMERO 3: NON ASSEGNAZIONE DELLO SCUDETTO
In questo anno lo scudetto non verrebbe assegnato, dunque si ripartirebbe con la nuova stagione come si è finita la stagione passata esattamente come se questa non fosse mai stata giocata.

OPZIONE NUMERO 4: ASSEGNAZIONE DELLO SCUDETTO
Seguendo le norme della FIGC, dato che è stato giocato più del 50% del campionato, si potrebbe assegnare il titolo seguendo la classifica della prima giornata utile per calcolarlo correttamente, ovvero l’ultima giornata completamente completata, vale a dire la quattordicesima. In questo la Juventus sarebbe per la nona volta consecutiva campione d’Italia, visto che ha terminato la giornata a 57 punti precedendo di un punto i biancocelesti di un punto a quota 56.