Amore / Hermes,  Amore / Moda

Hermès: gli abiti sfidano la forza di gravità

Nadège Vanhée-Cybulski, direttrice creativa della maison, si affida alle suggestioni di Flora Moscovici, artista in opere site specific, per delineare un orizzonte dia luce quasi astrale, immaginando un nuovo mondo brillante.

 

 

«Conoscevo già il talento di Flora, perché avevo visto i suoi lavori – dice la stilista -. Ma è stata una magnifica tela, che per mesi ha coperto i ponteggi di rue Valois per i lavori di ristrutturazione del Ministero della cultura, a colpirmi davvero, anzi a illuminarmi. Perché questo faceva quel dipinto, illuminava tutto con i suoi colori caldi e solari».

 

Le idee della designer e dell’artista si uniscono come nei vasi comunicanti all’interno dell’hangar dell’aeroporto privato di Le Bourget, a 40 minuti da Parigi, per definire una leggerezza appunto illuminata, che si traduce in abiti dalle forme semplificate. Pantaloni, gonne, soprabiti in tessuto, nappa e cuoio sfidano le leggi della gravità e cadono sul corpo, proteggendolo.

 

 

I colori esplodono brillanti: il giallo del sole, il bianco dal sapore di zucchero, l’ocra e il bruciato, che ricordano la nascita dell’alba.

Ai piedi sandali da trekking neri o bianchi, con Platform e, spesso, con calzini in nappa incorporata.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *