Amore / Turismo

Il Pont de Langlois (Pont Van Gogh)

Il Ponte Van Gogh ha ottenuto fama mondiale grazie alle rappresentazioni che ne fece l’artista olandese Vincent Van Gogh. Si tratta di un ponte mobile situato poco a sud di Arles, nel cuore della Provenza, ed è uno degli 11 ponti (identici) localizzati lungo il canale di navigazione Arles – Bouc, inaugurato nel 1837. Gli 11 ponti, costruiti da un ingegnere olandese negli anni 1820 -1830, ricordarono probabilmente a Van Gogh la sua patria.

A quel tempo, il ponte si chiamava “Pont de Langlois” (dall’uomo che lo custodiva e ne muoveva i comandi per alzarlo ed abbassarlo). Il ponte fu distrutto nel 1926, e fu sostituito nel 1930 da un ponte ad arco di 45 metri in cemento armato, il Pont de Réginelle.

Durante la II Guerra Mondiale, tutti i ponti sul canale furono distrutti dalle truppe tedesche, ad eccezione di quello di Fos-sur-Mer. Identico a tutti gli altri, il Ponte di Fos fu smantellato nel 1959 a seguito di lavori stradali. Fu in questa occasione che la città di Arles decise di acquistarlo e di reinstallarlo, nel 1962, sullo stesso canale, pochi chilometri a valle dell’originario Pont de Langlois. E’ quindi questo il ponte ancora presente oggi, conosciuto come Pont Van Gogh, sebbene non sia quello originale dipinto dall’artista. Monumento storico dal 1986, il ponte Van Gogh è parte del demanio pubblico fluviale, ed è stato completamente restaurato nel 1997.