Amore / Turismo

Il rosso tunnel più lungo del mondo in Giappone

E’ un’esperienza unica passare sotto i torii rossi  del tempio Fushimi Inari Taisha a Kyoto. I torii sono il simbolo dello shintoismo, grandi archi di un rosso forte simile alle lingue di fuoco, segnano il passaggio da un’area terrestre ad un’area sacra, in cui è presente un santuario piccolo o grandissimo.

Kyoto non dista molto da Tokyo, è stata capitale del Giappone per quasi mille anni ed è una testimonianza, con i suoi meravigliosi templi della presenza tutt’ora del culto shintoista, molto diffuso nel Paese del Sol Levante.

Migliaia di riflessi rossi ci accompagnano nella salita al monte Inari, alto circa 233 mt con un percorso di più di due ore. E’ notevole la luce che traspare nell’aria specie nelle ore del tramonto, in mezzo al legno’ caldo’  di migliaia di  archi e al verde delle collinette. I torii sono stati donati da privati cittadini che hanno fatto incidere il loro nome sulle colonne di legno. La statua della volpe accoglie all’entrata il visitatore ed è presente anche durante l’ascesa, più o meno grande. E’ un animale venerato come protettore del raccolto, mandato da Inari, il dio dell’agricoltura e del guadagno. A volte la volpe ha in bocca una chiave, simbolo di tutela della proprietà. Tra le case e i grattacieli della città si possono trovare piccoli torii , immersi nel verde, che ispirano il viaggiatore a proseguire fino a trovare il tempio con il caratteristico tetto spiovente ornato di piccolissime sculture rosse o bianche.