top of page

ALCANTARA: VISIONI TATTILI


Arte e Materia si incontrano.

Mi è sempre piaciuto il connubio che si cela tra arte, moda e design.

La moda non è solo un outfit va oltre: è un incontro multi sensoriale, un incontro di sensazioni

tattili, visive, olfattive e perché no gustative, insomma riesce a fare sì che tutti i cinque sensi sì fondono, si abbracciano per dare vita alle emozioni.

Grazie a Sergio Ivan Ronconi founder di Amore World Magazine, mi sono ritrovata all'interno delle mura della IULM di Milano per un'esperienza spettacolare.

Visioni Tattili: Arte e Materia, ecco il tema, quello che chiamo connubio.

Luci soffuse, gioco di luci e ombre, dove mitologia, storia, creatività arte e moda si fondono.

SCYLLA di Constance Guisset:

A guardarla sembra un fondale marino, un insieme di tentacoli e di squame.

Sento il profumo salmastro del mare mischiato all'Alcantara, la sfioro percependo la sensazione tattile, sì è Alcantara.

La guardo, la scruto da ogni prospettiva, non è solo una creazione immensa di una scultura; è un letto, un divano, una poltrona, una galleria.

Qui la mitologia: chi è Scylla? Una naride, trasformata in un mostro marino.

Ovideo raccolta il suo mito nella Metamorfosi.

La designer Constance Guisset realiza la

Metamorfosi creando giganteschi tentacoli in una creatura fantastica.

Rivolgo lo sguardo alla mia sinistra e mi ritrovo difronte a delle colonne, sembrano arbusti di Bambù, insomma una foresta.

Ancora una volta il profumo, l'odore di Alcantara.

L'opera è INFINITY of TEMPLES di Qin Feng:

Esponente di spicco cinese, attraverso quest'opera si fa testimone della fusione tra modernismo occidentale e tradizioni della calligrafia cinese.

Facendo coincidere profondità e superficie, esprimendo con la calligrafia il concetto taoista della spontaneità.

Alla mia destra un'immensa cascata, acqua che scorre tra luci e ombre, una chioma di capelli è:


FALL DI ZHANG di Chun Hong:

Luci e ombre si fondono trasformando le linee fluide dei capelli in rappresentazioni di acqua che scorre.

Meraviglioso, per la cultura cinese i capelli sono il fulcro della bellezza.

Intanto il suono del saxophano in sottofondo mi porta lontano in una dimensione di immensa armonia di emozioni e sensazioni che mi rilassano abbracciando i miei pensieri e i miei sensi.

Mi inoltro all'interno della scultura, una galleria, luci e ombre, ancora scritte calligrafiche.

Ritorno in superficie e mi ritrovo difronte all'ultima opera, mi sembra uno spartito, una pergamena che aprendosi forma delle onde, tra chiaro e scuro, luci e ombre.

L'opera è SIGNS SYMBOLS AND SCRIPTS di Qu Lei Lei:

L'artista cattura la proliferazione di informazioni frammentarie della quotidianità attraverso le diverse tecniche calligrafiche cinesi che si fondono in rotoli di Alcantara.

Come dice Giovanni Canova Redattore IULM: La vedi e vorresti toccarla.

La tocchi e vorresti sentirne la voce.

La sfiori e ti chiedi se abbia un profumo, un odore...

Andrea Boragno Presidente e AD Alcantara dice: Da dieci anni Alcantara ha instaurato uno speciale rapporto di collaborazione con designer e creativi di tutto il mondo nei più diversi ambiti della progettualità.

Arte e Materia Visini Tattili è disponibile dal 13 aprile al 5 Maggio Alcantara IULM.

Ringrazio il mio cicerone e narratore Matteo Arigoni che mi ha raccontato in modo magistrale la storia delle opere e permesso di immergermi in questa meravigliosa visione di Arte e Materia.

Ringrazio la IULM per l'accoglienza e l'ospitalità e Alcantara per questa meravigliosa esperienza.

Un ringraziamento speciale a Sergio Ivan Ronconi founder di Amore World Magazine per avermi permesso di esserci e di potere scrivere questo articolo.


42 visualizzazioni0 commenti
1675769659461 (1).png
bottom of page